Bonus sociali, dal 1° gennaio la domanda di ammissione è automatica. Sufficiente presentare la dichiarazione sostitutiva unica per l'attestazione Isee

soldi denaro 1' di lettura 31/12/2020 - Dal 1° gennaio 2021, in base alle nuove disposizioni nazionali, i bonus sociali per situazioni di disagio economico saranno riconosciuti automaticamente ai cittadini e ai nuclei familiari che ne hanno diritto, senza dover presentare domanda presso il Comune di Piacenza.

Le condizioni non cambiano: possono accedere al bonus luce, al bonus acqua e al bonus gas i clienti domestici con indicatore Isee ordinario non superiore a 8.265 euro, le famiglie numerose (con 4 o più figli a carico) con Isee ordinario non superiore a 20.000 euro e i beneficiari di reddito e pensione di cittadinanza.

Sarà sufficiente che ogni anno, dal 2021, il cittadino presenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate (ad esempio l'assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè, ecc.).

Se il nucleo familiare rientrerà in una delle tre condizioni di disagio economico che danno diritto al beneficio, sarà così possibile erogare automaticamente i contributi agli aventi diritto.

A partire dal mese di gennaio 2021, il Comune di Piacenza non potrà più accettare le domande, che non saranno pertanto valide per ottenere il bonus. I contributi 2020, in corso di erogazione sino al 31 dicembre, continueranno ad essere emanati con le modalità oggi in vigore.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-12-2020 alle 09:30 sul giornale del 02 gennaio 2021 - 180 letture

In questo articolo si parla di attualità, soldi, denaro, Piacenza, comunicato stampa, comune di Piacenza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHzd