Protocollo d'intesa tra Comune e Diocesi per valorizzare il Duomo e la basilica di Santa Maria di Campagna con le salite al Guercino e al Pordenone

3' di lettura 02/08/2023 - Un protocollo d'intesa tra Comune e Diocesi di Piacenza e Bobbio per offrire ai cittadini, piacentini e turisti, la possibilità di godere in modo privilegiato e congiunto di due "tesori" di ineguagliabile valore e bellezza: gli affreschi del Guercino in Duomo e gli affreschi del Pordenone nella basilica di Santa Maria di Campagna.

L'idea, a cui hanno lavorato in modo sinergico il Comune (con l'assessore alla Cultura Christian Fiazza) e la Diocesi, è quella di proporre un unico biglietto, utilizzabile nelle 48 ore successive all'acquisto, per entrambe le "salite". E si sta lavorando anche per ampliare ulteriormente l'offerta.

Ormai da anni considerate tra le attrazioni più emozionanti nell'ambito dell'offerta artistica e culturale di Piacenza, le "salite" al Guercino e al Pordenone si svolgono su percorsi restaurati e allestiti con appositi camminamenti negli antichi meandri della Cattedrale e di Santa Maria di Campagna, consentendo ai visitatori di ammirare da vicino, ovvero direttamente all'altezza delle rispettive cupole, i capolavori pittorici dei due maestri. Ma non solo: il punto di vista, lungo i camminamenti, è davvero privilegiato e consente allo sguardo di spaziare non solo all'interno delle rispettive chiese, ma anche verso l'esterno. In Duomo, ad esempio, i visitatori hanno la possibilità di ammirare il centro di Piacenza (piazza Duomo e via XX Settembre) attraverso l'apertura a croce che si trova nel punto più alto della splendida facciata romanica. La vista dalla cupola di Santa Maria di Campagna, invece, grazie al restauro e alla creazione del percorso finanziati dalla Banca di Piacenza, regala una visuale esterna a 360 gradi sull'intera città.

Il protocollo Comune-Diocesi, oggetto di una delibera approvata nelle scorse ore dalla Giunta comunale, verrà sottoscritto prossimamente dai dirigenti dell'ente e dal vescovo Adriano Cevolotto e getta le basi per una collaborazione proficua nell'ottica di migliorare l'offerta culturale del territorio valorizzando il patrimonio artistico di proprietà sia del Comune (Santa Maria di Campagna) sia della Diocesi (Duomo di Piacenza) e allargando così il ventaglio di possibilità per i piacentini e per i turisti che in numero sempre crescente scelgono di visitare la nostra città e il suo territorio.

Nei prossimi giorni verrà inoltre predisposto e pubblicato un bando di gara per la gestione della salita al Pordenone grazie anche a un finanziamento regionale che consentirà di proporre al pubblico, a partire dal prossimo autunno, cinque visite guidate ogni fine settimana (tre il sabato e due la domenica, tra mattina e pomeriggio con esclusione degli orari in cui si svolgono le funzioni religiose) fino a giugno 2024. E, come si diceva, ai visitatori di Santa Maria di Campagna verrà data la possibilità di acquistare un unico biglietto valido per entrambe le salite, Pordenone e Guercino. Biglietto che, in virtù del protocollo, sarà disponibile anche in Duomo dove, al contempo, continuerà ad essere disponibile anche l'acquisto per la sola salita al Guercino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2023 alle 19:28 sul giornale del 03 agosto 2023 - 4 letture

In questo articolo si parla di attualità, Piacenza, comunicato stampa, comune di Piacenza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/emwY





qrcode